Nicola Vacca. Il riformismo della poesia.

Neobar

Nicola Vacca,Mattanza dell’incanto, Marco Saya Edizioni, Milano, 2013.

Le cose non stanno più al  posto giusto. La poesia di Nicola Vacca ha un piede nel Novecento e la sua poesia è erede diretta della Letteratura che credeva appassionatamente nella possibilità di cambiare il mondo e di farlo anche attraverso la parola. Ma l’altro piede approda sul nostro quotidiano precario e frammentario. Su questo terreno instabile si è ormai consapevoli che è diventato difficile mettere le cose al posto giusto. Non si respira un’aria buona/ troppe paure dicono/  che spaventa anche la libertà di tacere./ Le parole non hanno un senso/ ma c’è anche un senso senza parole.

View original post 1.035 altre parole

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...